10 febbraio 2009

Frittelle di bianchetti

In verità queste frittelle, per noi Palermitani non sono altro che "polpette di 'nunnata" chiamate così proprio perche fatte con questi pesciolini piccolissimi che noi comunemente chiamiamo "neonata".


INGREDIENTI:
500 grammi di bianchetti
5 uova
250 grammi farina di grano duro
olio per friggere qb
sale pepe

Per cominciare, ho pulito bene i bianchetti, mettendoli in uno scolapasta e lavandoli sotto l'acqua corrente, per eliminare eventuali residui di alghe o anche pescetti un po più grandi , e poi li ho messi a scolare.
Intanto in una ciotola ho preparato una pastella con le uova, la farina, sale e pepe.
La quantità della farina è approssimativa, in quanto dipende dalla grandezza delle uova e dalla densità che si vuole ottenere; comunque la pastella deve risultare abbastanza densa e senza grumi, per questo è consigliabile usare una frusta e setacciare la farina stessa.
Ho versato i bianchetti nella pastella e ho mescolato bene, poi con un cucchiaio ho preso poco alla volta il composto e l'ho messo in una padella con l'olio ben caldo, formando delle frittelle.
Le ho girate da entrambi i lati e le ho fatte dorare bene, poi le ho servite calde su della salsa di pomodoro.